Arte a domicilio, l’offerta digitale dei musei fiorentini per far accedere ogni settimana nelle proprie case l’arte, la cultura ed il centro storico di Firenze Patrimonio Mondiale

A partire da martedì 24 novembre la Città Metropolitana, il Comune di Firenze e MUS.E promuovono un fitto calendario di appuntamenti digitali che coinvolge i musei fiorentini (Museo di Palazzo Vecchio, Museo Stefano Bardini, Museo di Santa Maria Novella, Cappella Brancacci, Museo di Palazzo Medici Riccardi, Museo Novecento, MAD – Murate Art District, centro storico Patrimonio Mondiale), permettendo a chi lo volesse di continuare a frequentarli anche durante la dolorosa fase di chiusura imposta dall’emergenza sanitaria in corso. Un vero e proprio ristoro dei musei, che in questo modo si affiancano alle misure del governo, per restituire energie a quanti lo vorranno.

Arte a domicilio, Mezz’ora d’arte, Mezz’ora con Raffaello, Talking about museums sono le quattro proposte grazie a cui far accedere ogni settimana nelle proprie case l’arte e la cultura, ristoro vitale specialmente nel momento storico attuale. Un insieme di iniziative che, realizzate in collaborazione con Opera per Santa Maria Novella e grazie al prezioso sostegno di GIOTTO – love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed AffiniMukki, Unicoop FirenzeOfficina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, e Tenderly – brand di Lucart Spa, consentirà ai musei cittadini di rinnovare il proprio impegno a fianco della società non smettendo di offrire occasioni per riflettere, interrogarci e conoscere oltre che per farci compagnia e leggere in modo nuovo il quotidiano.

Apre il palinsesto, martedì 24 novembre, una proposta elaborata nell’ambito del progetto Arte a domicilio, in dialogo con l’Ufficio Patrimonio Mondiale e rapporti con UNESCO del Comune di Firenze, grazie al sostegno di Unicoop Firenze e in linea con l’attività Wish you Were Here e con gli obiettivi del progetto europeo AtlaS.WH (finanziato all’interno del programma Interreg Atlantic Areache vede la partecipazione di altri quattro città storiche europee dichiarate Patrimonio Mondiale: Porto, Santiago de Compostela, Bordeaux ed Edimburgo. Si chiama Scorci fiorentini, è a cura di Carlo Francini, Giaele Monaci e Valentina Zucchi ed è dedicata alla correlazione fra i musei cittadini e il museo diffuso del centro storico, invita a passeggiare idealmente nella città del passato alla scoperta delle sue vedute nel corso dei secoli. Un viaggio nel tempo fra arti e architetture in cinque puntate, a cui poter partecipare come soci Unicoop, a martedì alterni, sempre alle 18.00, tramite piattaforma zoom: Firenze del Medioevo: porte e torri cittadine – 24 novembreFirenze del Rinascimento nei dipinti della Cappella Brancacci – 8 dicembreFirenze del Cinquecento nei dipinti di Palazzo Vecchio – 22 dicembre, Firenze del Settecento nelle vedute di Giuseppe Zocchi – 5 gennaio, Firenze del Novecento nei dipinti di Ottone Rosai – 19 gennaio.

Tutte le iniziative sono a partecipazione gratuita. Solo le iniziative su piattaforma zoom sono su prenotazione obbligatoria.

Prenotazioni: scrivendo a info@muse.comune.fi.it indicando nome, cognome, giorno scelto. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00, si prega di attendere conferma via mail dell’avvenuta prenotazione. La partecipazione è gratuita, fino a esaurimento dei posti disponibili. La prenotazione è obbligatoria. Sarà possibile prenotare solo un incontro per volta. Si prega di prenotare solo in caso di effettiva e certa partecipazione alla visita. Qualora sorgessero impedimenti non previsti è necessario disdire entro le 14.00 del giorno stesso della visita, al fine di liberare eventuali disponibilità.

Come partecipare: i prenotati, dopo una prima mail di conferma, riceveranno una seconda mail entro le 17.00 del giorno della visita virtuale con le credenziali per poter accedere a Zoom, da computer, tablet o smartphone. Si può partecipare alle visite scaricando la APP Zoom sul proprio dispositivo e registrandosi gratuitamente. Una volta installata, basterà cliccare sul link ricevuto per partecipare alla visita. In alternativa sarà possibile accedere nella sezione “join a meeting” direttamente dal sito Zoom, inserendo il meeting ID e la password ricevuti.

Calendario delle iniziative:

Arte a domicilio – Scorci fiorentini

  • 24 novembre, h18: Firenze del Medioevo: porte e torri cittadine
  • 8 dicembre, h18: Firenze del Rinascimento nei dipinti della Cappella Brancacci 
  • 22 dicembre, h18: Firenze del Cinquecento nei dipinti di Palazzo Vecchio 
  • 5 gennaio, h18: Firenze del Settecento nelle vedute di Giuseppe Zocchi 
  • 19 gennaio, h18: Firenze del Novecento nei dipinti di Ottone Rosai 

*Gli appuntamenti sono prenotabili la settimana precedente alla data desiderata, per consentire a tutti di poter partecipare.

 

af_logo_atlas-01

mezzora-darte-cover_atlas-novembre-dicembre-2020