Il Piano d’Azione

Se da un lato in PdG sono un insieme flessibile di regole operative e di idee progettuali in grado di evolversi recependo aggiornamenti e modifiche con il mutare delle circostanze e dell’ambiente, il Piano di Azione si costituisce come la concreta ed effettiva applicazione del Piano di Gestione. Al suo interno si individuano i progetti da realizzare per sostenere sia la conservazione dell’integrità ed autenticità del sito, sia lo sviluppo del Centro Storico. La rielaborazione dell’attuale Piano di Azione si è articolata in diversi step:

 

STEP I – Analisi dei documenti programmatici locali e internazionali

Come primo passo si è cercato di mettere a confronto documenti programmatici internazionali e locali, analizzandone i contenuti e confrontando gli obiettivi e progetti. Dall’analisi di tali documenti sono emersi diversi punti di contatto, somiglianze e sinergie, che hanno portato all’identificazione degli indirizzi, e pertanto delle Macro Aree, degli Obiettivi e dei progetti del PdG.

STEP II – identificazione e revisione delle Macro Aree

A seguito dell’analisi dei documenti sopracitati, le Macro Aree sono state così ridefinite:

MACRO AREA 1) Governance, relazioni istituzionali e internazionali e partecipazione

MACRO AREA 2) Pianificazione, conservazione e conoscenza del patrimonio

MACRO AREA 3) Vivibilità, commercio e residenza nel centro storico

MACRO AREA 4) Gestione del sistema turistico

MACRO AREA 5) Ambiente e cambiamenti climatici

MACRO AREA 6) Sistema della mobilità

STEP III – analisi e selezione dei progetti del Monitoraggio del PdG del 2018

L’identificazione dei progetti da inserire all’interno del Piano di Azione è partita dalla revisione dei progetti precedentemente segnalati nel Monitoraggio del PdG del Centro Storico di Firenze del 2018.

STEP IV – identificazione nuove progettualità e coinvolgimento di diversi gruppi di interesse

La selezione dei progetti finali è stata caratterizzata da un processo complesso di coinvolgimento: dopo aver identificato i gruppi di interesse, è stato creato un database in cui sono stati elencati diversi portatori di interesse su tutto il territorio fiorentino (oltre 200), a cui è stato inviato un modulo online da compilare sulle attività ed iniziative ritenute strategiche per il raggiungimento degli obiettivi del PdG.

STEP V – selezione dei progetti ricevuti

La scelta delle iniziative progettuali da inserire nel Piano di Azione è stata determinata dai criteri:

  • il loro riscontro rispetto le sei aree tematiche e rispettivi obiettivi
  • la loro concretezza nel sostenere e mantenere l’Eccezionale Valore Universale del sito (per quanto riguarda i criteri, l‘autenticità e l’integrità come definiti nella Dichiarazione di OUV)
  • la loro attinenza alla strategia delle “5 C”
  • la loro reale capacità di risposta alle criticità che interferiscono con la conservazione, gestione e valorizzazione del sito

STEP VI – rielaborazione delle informazioni e redazione definitiva schede progetto del Piano di Azione

Il risultato di questo processo ha portato all’inclusione di un totale di 30 progetti strategici da monitorare nel tempo.