L’Ufficio Firenze Patrimonio Mondiale e Rapporti con UNESCO del Comune di Firenze

Il Centro Storico di Firenze, con la sua prima perimetrazione inclusa all’interno dei viali tracciati sulle vecchie mura medievali, è stato iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale nel 1982, durante la sesta sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale UNESCO tenutasi a Parigi.

La volontà di conservare, promuovere e valorizzare il patrimonio cittadino ha portato alla creazione, nel febbraio 2005, dell’Ufficio UNESCO del Comune di Firenze, che dal gennaio 2020 ha preso il nome di Ufficio Firenze Patrimonio Mondiale e Rapporti con UNESCO. L’Ufficio è nato per rispondere ad una primaria esigenza, ovvero la redazione del Piano di Gestione del sito Patrimonio Mondiale. In aggiunta, l’Ufficio si occupa di adempiere alle disposizioni della Convenzione UNESCO del 1972 e dalle Linee Guida Operative e di fare da intermediario tra il Centro del Patrimonio Mondiale di Parigi e il Comune di Firenze.

Nello specifico, l’Ufficio ha il compito di svolgere le seguenti attività:
  • Redazione del Piano di Gestione ai fini della promozione della conservazione, valorizzazione e gestione sostenibile del Centro Storico di Firenze;
  • Monitoraggio periodico del Piano di Gestione e dei progetti strategici presenti nel Piano di Azione;
  • Individuazione concertata di iniziative progettuali da inserire nel Piano di Gestione;
  • Compilazione del Rapporto Periodico sulla valutazione riguardo al mantenimento nel tempo dell’Eccezionale Valore Universale del sito, da consegnare al Focal Point nazionale dell’Ufficio UNESCO all’interno del Ministero della Cultura;
  • Redazione periodica dei rapporti sullo Stato di Conservazione del Centro Storico e sulle variazioni del Piano di Gestione e dei Piani d’Azione;
  • Attivazione e coordinamento di collegamenti tra soggetti competenti, portatori d’interesse pubblici e privati e comunità che operano nel Centro Storico di Firenze;
  • Organizzazione di iniziative culturali e celebrazione di centenari legati all’identità storica della città di Firenze;
  • Promozione, realizzazione e coordinamento di studi e ricerche sulla storia e la conservazione della città, del territorio e del suo patrimonio monumentale, nonché su argomenti e approcci inerenti al sistema Patrimonio Mondiale UNESCO;
  • Attuazione e monitoraggio progetti finanziati dalla Legge del 20 febbraio 2006, n. 77 “Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale inseriti nella “lista del patrimonio mondiale”, posti sotto la tutela dell’UNESCO;
  • Consolidamento della cooperazione trasnazionale attraverso specifici progetti europei e rafforzamento delle collaborazioni tra proprietà Patrimonio Mondiale UNESCO e le Città gemellate con Firenze;
  • Collaborazione in iniziative progettuali nazionali aventi come scopo il rafforzamento delle competenze gestionali di organi pubblici e associazioni nella gestione delle proprietà iscritte nella Lista del Patrimonio Mondiale.

Dal 2005 il Responsabile dell’Ufficio “Firenze Patrimonio Mondiale e rapporti con UNESCO” del Comune di Firenze e site manager del sito Patrimonio Mondiale UNESCO “Il Centro Storico di Firenze” è Carlo Francini.

Dal 2015, il lavoro svolto dall’Ufficio è supportato da HeRe_Lab – Heritage Research, un laboratorio congiunto istituito per lo sviluppo di progetti e l’aggiornamento di documenti tecnici relativi alla gestione del sito Patrimonio Mondiale