Il Piano di Gestione e Sostenibilità: elaborazione del documento preparatorio nell’ambito del progetto AtlaS.WH

Nel contesto del progetto europeo AtlaS World Heritge, a seguito della diagnosi effettuata da Santiago de Compostela, dello studio tematico sulle buone pratiche realizzato da Here Lab – Heritage Research Lab dell’Università degli Studi di Firenze e dall’Ufficio Firenze Patrimonio Mondiale del Comune di Firenze, a seguito dello sviluppo della Metodologia eseguita da Porto e di tutti gli studi e i report condotti dai partner di progetto (Porto, Santiago de Compostela, Bordeaux, Edimburgo e Firenze) la città di Firenze si sta muovendo verso la redazione del nuovo Piano di Gestione (e Sostenibilità) del Centro Storico di Firenze che sarà elaborato entro la fine del 2021, anno di scadenza del precedente Piano di Gestione approvato a gennaio 2016.

Per questo, l’Ufficio Firenze Patrimonio Mondiale e Rapporti con UNESCO e L’Università di Firenze hanno redatto un documento preparatorio al nuovo Piano di Gestione e Sostenibilità, in italiano e inglese.

I requisiti del Piano di Gestione e Sostenibilità sono:

  • valenza di 5 anni;
  • Inserimento di un grafico o infografica nel quale viene specificato il sistema di governance del sito; i ruoli e le responsabilità riguardanti la protezione e la conservazione delle proprietà a livello nazionale, regionale e locale.
  • Maggior coinvolgimento del Comitato di Pilotaggio nel Piano, soprattutto nella selezione dei progetti strategici da inserire nel Piano di Azione.
  • Incontri periodici e contatto annuale con i responsabili ed attori dei progetti inseriti nel Piano di Azione per un aggiornamento costante dell’andamento del progetto.
  • Partecipazione della cittadinanza e di stakeholders afferenti a istituzioni ed enti pubblici e privati fin dall’inizio della strutturazione del Piano attraverso survey e webinar online.
  • Inserimento dell’estensione del perimetro della Core Zone (minor modification), che include San Miniato al Monte.
  • Approfondimento della sezione storica ed inserimento di mappe che rappresentino le varie fasi di sviluppo del Centro Storico di Firenze.
  • Inserimento degli attributi e degli elementi fisici che hanno motivato l’inserimento del sito e relativa mappa.
  • Individuazione di un set di indicatori, organizzati per ogni Macro Area, legati al Monitoraggio dello Stato di Conservazione del sito.
  • Piano di Azione caratterizzato da progetti e azioni strategiche ed elaborato considerando i seguenti aspetti a livello internazionale e a livello locale.

DIMENSIONE INTERNAZIONALE

  1. Raccomandazioni per la Valorizzazione e la Tutela del Paesaggio Urbano Storico – HUL (2011)
  2. Obiettivi e Target dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile (2015)
  3. Azioni dell’Helsinki Action Plan for Europe (2015-2016)
  4. Raccomandazioni emerse dalla Missione Consultiva a Firenze di UNESCO/ICOMOS (2017)
  5. Obiettivi strategici individuati nella “Methodology for the elaboration of the Management Plans for Urban World Heritage Sites, elaborato nel contesto del progetto europeo AtlaS World Heritage – programma Interreg Atlantic Area (2019)

DIMENSIONE LOCALE

  1. Minacce identificate durante la compilazione del Rapporto Periodico (vedere nota n.7), di conseguenza le Macro Aree e Obiettivi del PdG 2016 (2016);
  2. Programma di Mandato del Sindaco (2019)
  3. Piano Operativo (2020)
  4. Progetto Rinasce Firenze  e in base alle nuove dinamiche come la pandemia COVID-19 (2020)

Le pubblicazioni degli documenti preparatori dei partner di progetto (Porto, Bordeaux, Santiago de Compostela e Edimburgo) sono scaricabili al seguente link: http://www.atlaswh.eu/p411-management-and-sustainability-plans-en

cattura4