CELEBRAZIONE CENTENARI STORICI

Un anno di eventi culturali per celebrare Stefano Bardini

Attività speciali sul principe degli antiquari, per conoscerne la vita, il museo e le meraviglie

Il 12 settembre 1922 moriva Stefano Bardini (1836-1922), raffinato e acuto collezionista e mercante d’arte, il “principe degli antiquari” italiani fra Ottocento e Novecento. A cento anni dalla morte, il Comune di Firenze – Ufficio Patrimonio Mondiale e Rapporti con UNESCO, con il supporto di MUS.E, insieme ad alcune istituzioni fiorentine legate alla figura e al lavoro del celebre antiquario, hanno deciso di dar vita ad un Comitato Organizzatore, per raccontare la vita, le arti e  meraviglie di Stefano Bardini e dell’omonimo museo civico, attraverso incontri, mostre, concerti, passeggiate tematiche e iniziative di living history aperte al grande pubblico, in un programma che man mano prende forma diventando sempre più denso.

L’ufficio Firenze Patrimonio Mondiale del Comune di Firenze e l’associazione MUS.E hanno organizzato un programma di iniziative speciali in occasione del centenario della morte del principe degli antiquari, Stefano Bardini, anche grazie al supporto di Aquila Energie.

A cent’anni dalla sua morte, resta in città un insieme di luoghi particolarmente suggestivi legati al nome di Bardini, che prende il via sulla riva sinistra dell’Arno, poco oltre Ponte alle Grazie, per risalire la collina di Montecucco (o Montecuccoli) e culminare con l’incredibile castello di Torre del Gallo, testimoni squisiti e prodigiosi del suo buon gusto verso l’arte e verso la bellezza tutta; luoghi che nell’occasione del centenario vengono idealmente riuniti grazie a un programma di passeggiate assolutamente speciali. In virtù dell’intesa fra Comune di Firenze, Galleria e Museo Mozzi Bardini – Direzione regionale musei della Toscana e Fondazione CR Firenze e con la collaborazione di MUS.E, infatti, hanno preso il via da sabato 23 aprile le Passeggiate Bardini, che consentono di conoscere le meraviglie dei luoghi posseduti e abitati dall’antiquario, scrigni di capolavori dell’arte e della natura. Le passeggiate proseguiranno fino a Novembre 2022.

Passeggiata Bardini –

Sabato 3, 10, 17, 24 settembre ore 10.00 e ore 11.00

Nell’anno in cui ricorre il centenario dalla morte del principe degli antiquari Stefano Bardini, il Comune di Firenze e MUS.E, la Direzione regionale musei della Toscana e Fondazione CR Firenze propongono una passeggiata d’eccezione. Il percorso ha infatti avvio dal Giardino Bardini, spettacolare belvedere sulla città di Firenze dove lo stesso Bardini amava intrattenere i suoi clienti internazionali, per proseguire con Palazzo Mozzi Bardini, edificio di origine medievale trasformato dall’antiquario in straordinaria officina artistica, laboratorio di restauro, di deposito e di esposizione delle sue opere, oggi di proprietà dello Stato ed eccezionalmente aperto al pubblico, e concludersi con la visita del Museo Stefano Bardini, un tempo suo raffinatissimo negozio donato alla città di Firenze e scrigno di capolavori di ogni genere. La passeggiata permette così di ripercorrere le tappe principali dell’ascesa di Bardini e di rivivere l’incanto del suo sogno antiquario nell’intreccio fra arte, natura e paesaggio.

Dove: Giardino di Villa Bardini, costa San Giorgio 2-4

Maggiori informazioni su: https://musefirenze.it/passeggiate-bardini/

Le “Passeggiate Bardini “sono percorsi guidati gratuiti; l’accesso al Giardino Bardini e al Museo Bardini segue la regolare bigliettazione. Posti limitati, prenotazione obbligatoria: info@musefirenze.it e 055-2768224

www.musefirenze.it

Inoltre, il fine settimana del 21 e del 22 maggio ha visto in programma alcuni appuntamenti particolari. Nel pomeriggio di sabato 21 si è svolta “Le meraviglie del Museo Bardini: Madonne rinascimentali“, una visita dedicata a una sala particolarmente affascinante del Museo Bardini, che raccoglie i numerosi rilievi di Madonne con Bambino collezionati dall’antiquario, afferenti alle più rinomate botteghe rinascimentali fra cui spicca l’originalissima Madonna dei Cordai di Donatello. Domenica 22 maggio, i visitatori hanno avuto addirittura la possibilità di incontrare Stefano Bardini, grazie a un’attenta operazione di living history sviluppata in collaborazione con Francesco Gori, dal titolo “Incontro con la storia: a tu per tu con il Principe degli antiquari”,  un’occasione per ascoltare, dalla viva voce dell’antiquario, ragioni, vicende e curiosità inerenti il suo straordinario patrimonio artistico. Il prossimo incontro sarà domenica 11 settembre.

Domenica 11 settembre ore 17:00 e 18:30 – Museo Bardini
Incontro con la storia: a tu per tu con il principe degli antiquari

Portando indietro le lancette dell’orologio, i visitatori saranno invitati a ritornare ai primi anni del Regno d’Italia, nella Firenze incantata in cui nasceva il mito del Rinascimento, ad opera della più straordinaria generazione di antiquari che questa città abbia mai conosciuto e di cui Stefano Bardini era l’arbitro indiscusso. Grande intenditore d’arte e capace affarista, Bardini era rispettato e temuto allo stesso tempo; i partecipanti avranno il privilegio di essere fra i pochi eletti a cui egli apriva le porte del suo esclusivo negozio, riservato ai clienti più facoltosi – oggi museo civico – e di potersi intrattenere con l’antiquario in persona!

Dove: Museo Stefano Bardini, via dei Renai 37
Durata: 1 ora e un quarto

Per tutte le attività nel museo Stefano Bardini si consiglia la prenotazione. Costi: €2,50 (residenti Città Metropolitana di Firenze) e €5,00 (non residenti Città Metropolitana di Firenze) oltre al biglietto di ingresso del museo. Gratuito per possessori Card del Fiorentino (nel limite delle tre attività annue), minori di 18 anni, membri ICOM, ICOMOS, ICCROM, guide turistiche e interpreti, disabili e accompagnatori. Riduzione 2×1 soci Unicoop Firenze.

Per informazioni e prenotazioni:  info@musefirenze.it 055-2768224

www.musefirenze.it

Le celebrazioni si svolgono grazie alla preziosa collaborazione delle seguenti istituzioni:

BIENNALE INTERNAZIONALE DELL’ANTIQUARIATO DI FIRENZE, FONDAZIONE CR FIRENZE, FONDAZIONE PARCHI MONUMENTALI BARDINI PEYRON, POLO MUSEALE DELLA TOSCANA – DIREZIONE REGIONALE MUSEI DELLA TOSCANA