4/10/18 - Monitoraggio PdG e Candidatura Città Creativa UNESCO per l'Artigianato
Presentazione del Monitoraggio del Piano di Gestione e Candidatura Firenze Città Creative UNESCO
Leggi di più
I LaikArt: il Camper dell’Arte. Leonardo in Piazza
Cinque lezioni di piazza, itineranti, nei quartieri fiorentini. Dopo il successo delle passate edizioni torna a circolare tra le piazze di Firenze e della sua periferia il camper “I LaikArt” un progetto di storia dell’arte itinerant.
Leggi di più
AtlaSWH - Heritage in the Atlantic Area
Le città di Firenze, Porto, Bordeaux, Santiago di Compostela ed Edimburgo, con l’obiettivo di affrontare le sfide comuni legate alla protezione dei loro siti Patrimonio Mondiale, partecipano in partnership al progetto europeo AtlaSWH facente parte del programma INTERREG Atlantic Area. Di seguito il link ufficiale del programma con l’overview di...
Leggi di più
Heritage Impact Assessment (HIA)
La sperimentazione, in accordo con le Linee Guida emanate da ICOMOS International (2011), si è prefissata di valutare, con un percorso sistematico e coerente, l’impatto positivo/negativo di uno o più progetti di trasformazione che influiscano su valori, attributi, autenticità e integrità dei beni Patrimonio Mondiale.
Leggi di più
Firenze perBene
Il progetto si pone l’obiettivo di sensibilizzare e di diffondere tra i residenti, turisti e city users, buone pratiche comportamentali nella fruizione di monumenti, chiese e strade del centro storico di Firenze, sito patrimonio mondiale UNESCO. Un’azione pratica è l’avvicinamento dei volontari ai residenti e ai turisti per somministrare dei...
Leggi di più

Scrolla verso il basso
per navigare

FIRENZE PATRIMONIO MONDIALE

ll Centro Storico di Firenze è stato iscritto nella Lista UNESCO del Patrimonio Mondiale il 17 dicembre 1982.

Il Centro Storico di Firenze viene definito “una realizzazione artistica unica nel suo genere, un capolavoro d’opera, il risultato di una continua creazione protrattasi per oltre sei secoli” (Criterio I), in grado di esercitare “una influenza predominante sullo sviluppo architettonico e delle arti monumentali prima in Italia e poi in Europa” (Criterio II) che conserva ancora “antiche strade intatte, palazzi fortificati (…) logge, fontane, un meraviglioso ponte risalente al quattordicesimo secolo” (Criterio III), che raggiunse un “potere economico e politico in Europa tra il quattordicesimo ed il diciassettesimo secolo” (Criterio IV) e fu coinvolto “in eventi di importanza internazionale. Nell’ambiente dell’Accademia neoplatonica si sviluppò il concetto di Rinascimento” (Criterio VI).

La Core Zone (area iscritta) corrisponde alla parte della città circondata dai viali e dalle mura medievali. La Buffer Zone (zona di rispetto) – l’area che circonda la proprietà e che ha il fine di garantire un maggiore livello di protezione al sito iscritto – coinvolge il Comune di Firenze, il Comune di Sesto Fiorentino, il Comune di Fiesole e il Comune di Bagno a Ripoli.

4 NOVEMBRE 1966 – L’Alluvione di Firenze: in occasione del 50° Anniversario dell’Alluvione, il sito Patrimonio Mondiale “Centro Storico di Firenze” condivide con voi il Documentario INA-UNESCO collection datato 1967, realizzato in occasione della chiamata dell’UNESCO a ripristinare migliaia di opere d’arte danneggiate dall’Alluvione.

 

"

Ogni città è una città sul monte, è un candelabro destinato a far luce al cammino della storia… Le città restano, specie le fondamentali, arroccate sopra i valori eterni, portando con sé, lungo il corso tutto, dei secoli e delle generazioni, gli eventi storici di cui esse sono state attrici e testimoni
Giorgio La Pira 1955

"