FIRENZE E L’EREDITÀ CULTURALE DEL PATRIMONIO RELIGIOSO
Per uno sviluppo sostenibile della gestione dei complessi monumentali di interesse religioso nel sito Centro Storico di Firenze Patrimonio Mondiale UNESCO.
Leggi di più
(English) Walled Cities, Open Societies - 2nd meeting
(English) Building on the cooperative atmosphere of the Siena event, the Ministry of Culture of Croatia offered to host a second workshop, in the City of Šibenik, to reinforce networking among relevant cities and further advance their capacities on the management of this specific cultural heritage.
Leggi di più
AtlaS-WH - Heritage in the Atlantic Area: Sustainability of the Urban World Heritage
Le città di Firenze, Porto, Bordeaux, Santiago di Compostela ed Edimburgo, avendo l’obiettivo di affrontare le sfide comuni legate alla protezione dei loro siti Patrimonio Mondiale, partecipano ad AtlaS-WH.
Leggi di più
Belvedere
Questo progetto ha l’obiettivo di gestire le trasformazioni per uno sviluppo sostenibile del Sito Patrimonio Mondiale e garantire l’integrità e la valorizzazione dell’immagine della città.
Leggi di più
Buffer Zone
L’obiettivo del progetto è stata l’individuazione della Buffer Zone (zona di rispetto) del Sito UNESCO “Centro Storico di Firenze”, rielaborando i dati provenienti dal rilievo e schedatura dei punti di vista o di belvedere accessibili al pubblico che concorrono a costituire l’identità del Centro Storico, ovvero quei luoghi strettamente correlati...
Leggi di più
Heritage Impact Assessment (HIA)
La sperimentazione, in accordo con le Linee Guida emanate da ICOMOS International (2011), si è prefissata di valutare, con un percorso sistematico e coerente, l’impatto positivo/negativo di uno o più progetti di trasformazione che influiscano su valori, attributi, autenticità e integrità dei beni Patrimonio Mondiale.
Leggi di più
STUDIO SULLA CAPACITA' DI CARICO DEL CENTRO STORICO
Il progetto mira a definire un set di indicatori della capacità di carico turistica specifico per il Centro Storico UNESCO di Firenze: uno strumento strategico per gli amministratori locali in grado di fornire linee guida di riferimento per il monitoraggio e il controllo delle soglie di attenzione rispetto alle quali...
Leggi di più
Advisory Mission UNESCO/ICOMOS
Lunedì 30 ottobre 2017 si è tenuta la conferenza stampa sui risultati della Missione Consultiva (Advisory Mission) UNESCO/ICOMOS, che si è svolta dal 22 al 25 maggio scorsi.
Leggi di più
Siena - 22 settembre Tavola rotonda sull’analisi della capacità di carico nei Siti UNESCO
venerdì 22 settembre alle ore 10.00 nella Tavola Rotonda “Analisi della capacità di carico nei Siti UNESCO” presso la Sala Bibliotechina del Complesso di Santa Maria alla Scala di Siena con esperti e amministratori moderati dal Prof. Giovanni Liberatore, docente di Economia aziendale al’Università degli Studi di Firenze. L’incontro, organizzato e...
Leggi di più
Hidden Conservation Revealed: nuovi media per sensibilizzari al valore del restauro del patrimonio architettonico a Firenze
Progetto di sviluppo di 2 documentari da parte degli studenti della BTU Cottbus-Senftenberg. Il progetto ha avuto come fine la sensibilizzazione al valore del restauro.   .
Leggi di più
HECO (HEritage COlors). Open Data delle architetture per il Centro Storico di Firenze
Sistema integrato di open data delle architetture del Centro Storico, si basa sul riconoscimento del linguaggio cromatico delle architetture e mira a sviluppare linee guida ed indirizzi applicativi ad uso per la prevenzione e la manutenzione urbana.
Leggi di più
A Segovia il Meeting of European World Heritage Association
Le Associazioni che raggruppano i Siti della World Heritage List UNESCO si sono date appuntamento a Segovia, in Spagna, per il secondo Meeting of European World Heritage Association, dal 20 al 21 ottobre.
Leggi di più
Firenze perBene
Il progetto si pone l’obiettivo di sensibilizzare e di diffondere tra i residenti, turisti e city users, buone pratiche comportamentali nella fruizione di monumenti, chiese e strade del centro storico di Firenze, sito patrimonio mondiale UNESCO. Un’azione pratica è l’avvicinamento dei volontari ai residenti e ai turisti per somministrare dei...
Leggi di più

Scrolla verso il basso
per navigare

FIRENZE PATRIMONIO MONDIALE

ll Centro Storico di Firenze è stato iscritto nella Lista UNESCO del Patrimonio Mondiale il 17 dicembre 1982.

Il Centro Storico di Firenze viene definito “una realizzazione artistica unica nel suo genere, un capolavoro d’opera, il risultato di una continua creazione protrattasi per oltre sei secoli” (Criterio I), in grado di esercitare “una influenza predominante sullo sviluppo architettonico e delle arti monumentali prima in Italia e poi in Europa” (Criterio II) che conserva ancora “antiche strade intatte, palazzi fortificati (…) logge, fontane, un meraviglioso ponte risalente al quattordicesimo secolo” (Criterio III), che raggiunse un “potere economico e politico in Europa tra il quattordicesimo ed il diciassettesimo secolo” (Criterio IV) e fu coinvolto “in eventi di importanza internazionale. Nell’ambiente dell’Accademia neoplatonica si sviluppò il concetto di Rinascimento” (Criterio VI).

La Core Zone (area iscritta) corrisponde alla parte della città circondata dai viali e dalle mura medievali. La Buffer Zone (zona di rispetto) – l’area che circonda la proprietà e che ha il fine di garantire un maggiore livello di protezione al sito iscritto – coinvolge il Comune di Firenze, il Comune di Sesto Fiorentino, il Comune di Fiesole e il Comune di Bagno a Ripoli.

 

4 NOVEMBRE 1966 – L’Alluvione di Firenze

In occasione del 50° Anniversario dell’Alluvione, il sito Patrimonio Mondiale “Centro Storico di Firenze” condivide con voi il Documentario INA-UNESCO collection datato 1967, realizzato in occasione della chiamata dell’UNESCO a ripristinare migliaia di opere d’arte danneggiate dall’Alluvione.

 

 

"

Ogni città è una città sul monte, è un candelabro destinato a far luce al cammino della storia… Le città restano, specie le fondamentali, arroccate sopra i valori eterni, portando con sé, lungo il corso tutto, dei secoli e delle generazioni, gli eventi storici di cui esse sono state attrici e testimoni
Giorgio La Pira 1955

"